Il Gruppo Podistico Avis Locate Triulzi, organizzatore della Stralocate e della CorriLocate, é nato nel lontano 1977, un po’ per passione e un po’ per “ridurre” il livello del colesterolo e dei grassi in eccesso mettendo in primo piano “il movimento” soprattutto la corsa a piedi.

martedì 7 ottobre 2014

Stralandriano 2014

Si ricomincia con le tapasciate della domenica! Quella di oggi è una tappa fondamentale per il mio percorso verso la maratona di Firenze. Se riesco a portare a termine il lungo, senza grossi problemi, forse posso farcela. A Landriano i percorsi sono di 6, 13 e 17 km, per cui si decide di partire direttamente dal Locate. Con me ci sono Rinaldo e Michele. La distanza non è affatto proibitiva, sono poco più di sei km.  Giunti alla linea di partenza ritroviamo Antonio, il mitico Tony che oggi riprende con una camminata, e Dario che è di servizio con l'ambulanza. Oggi è il giorno dei rientri! Infatti ci saranno anche Simona, Ivana e Giovanni! Ragazzi stiamo tornando numerosi, the boys & girls are back! Dato che dobbiamo tornare a casa ancora di corsa partiamo con la nostra andatura. Subito il percorso si infila in un bel parco che costeggia il lambro e passa accanto ad una cascina piena di animali. Poi sempre rimanendo nel parco si arriva a dei tunnel di rami. Usciti dal parco il panorama torna ad essere più famigliare e attraversando il centro del paese mi torna in mente che Landriano è stata la mia primissima corsa, ormai 35 o 36 anni fa. Ero precoce, a quattro anni corsi i miei primi quattro km, non che mi ricordi molto, ma a casa devo avere ancora una foto a testimoniarlo. Ben presto perdo il passo di Rinaldo e Michele, non ce la posso fare a stargli dietro fino alla fine e così li lascio andare.  Alla fine riesco a fare il percorso più lungo senza problemi e non rimarrò molto distaccato. Bella corsa, ottimi i ristori. Da rifare sicuramente anche l'anno prossimo. All'arrivo troviamo un felicissimo Tony per la sua camminata di ripresa, la Iv anche lei contenta del recupero dopo tanto, troppo, tempo e Simone che finalmente riprende senza strafare. Senza aspettare troppo, giusto il tempo di assaggiare due focaccine e Rinaldo e Michele scalpitano per riprendere la corsa. E andiamo! Il passo mio è sempre più lento e loro mi distanziano subito. A fiato starei anche bene, ma ho sbagliato l'assetto delle scarpe e il piede sinistro mi fa molto male. Arriverò alla fine senza fermarmi, ma che fatica. Per fortuna è solo un problema di assetto, tutto il resto è ok. Anche le gambe, nonostante mi facciano un po' male, non mi preoccupano, pensavo molto peggio. Firenze aspettami!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Google+ Badge